Appalto di Software e Trasferimento dei Diritti

From Wiki IoT
Jump to: navigation, search

SAMMARCO P., Appalto di Software e Trasferimento dei Diritti, Giustizia Civile, i. 3, 1998, 97

Type Article
Abstract
Link http://www.jei.it/approfondimenti/item/344-appalto-di-software-e-traserimento-dei-diritti
Topics

Notes

I contratti ad oggetto informatico

Contratto ad oggetto informatico (o contratto di informatica) vs. contratto informatico:"i contratti di informatica sono quelli che hanno ad oggetto beni o servizi informatici, mentre i contratti informatici sono quei contratti in cui l’informatica interviene quale mezzo di rappresentazione o di espressione della volontà" (definizione di FRANCESCHELLI).

Secondo la dottrina italiana, i contratti ad oggetto informatico non sono una nuova categoria di contratti a sè stante, perciò il giurista deve verificare la compatibilità di questi contratti atipici con i contratti tipici esistenti, tenendo conto di come il nuovo oggetto possa influenzare l'assetto negoziale, tenendo anche conto delle peculiarità del dirtto d'autore.

I contratti di informatica sono dunque contratti atipici.

In Italia, facciamo riferimento allora alla disciplina: propria dei vari contratti tipici richiamabili, alla disciplina del contratto in generale (artt. 1321 e ss. c.c.) ed ai principi generali della contrattualistica sul diritto d’autore (artt. 107 e ss. della legge n. 633 del 1941).

Per alcuni il contratto di informatica è un contratto misto, per altri un insieme di contratti collegati:

  • contratto misto o innominato: la dottrina applica il criterio dell'assorbimento (si applica la disciplina tipica del contratto prevalente) o il criterio della combinazione (si devono osservare le norme specifiche di ciascun elemento di ogni tipo, per quanto fra loro compatibili); la giurisprudenza prevalentemente quello dell'assorbimento;
  • insieme di contratti collegati: i contratti collegati sono contratti tra cui sussiste un nesso di interdipendenza (il primo non sarebbe stato concluso dai contraenti senza il secondo); il collegamento può essere volontario (quando le parti decidono di subordinare la sorte di un accordo a quella dell'altro) o funzionale (quando il collegamento risulta dall'unitarietà della funzione, cioè quando i vari rapporti negoziali posti in essere tendono a realizzare un fine pratico unitario).

Se abbiamo un contratto misto, non dobbiamo considerare singolarmente le singole pattuizioni (per es. l'uso di termini come compravendita, licenza d'uso...), ma fare riferimento all'intero rapporto posto in essere, unitariamente considerato, valutando l'interesse economico finale dell'operazione voluto dai contraenti (le varie prestazioni multiple vanno infatti considerate unitariamente in relazione alla funzione economico-sociale che i contraenti hanno voluto imprimere ed assegnare al contratto de quo).

Nel contratto di fornitura di software personalizzato, per es., vi è un'unicità di causa, con elementi propri del contratto di compravendita (per l'hardware), dell'appalto d'opera (per lo sviluppo del software) e dell'appalto di servizi (assistenza tecnica su hardware e software). Però qui alla fine il software resta poi al committente, perciò gli elementi della compravendita non sono menomati dall'appalto: infatti si ha un appalto d'opera di un software che poi resterà al committente, e un appalto di servizi che certo può essere importante, ma che si configura solo come assistenza tecnica, ed è perciò secondaria, non strumentale all'utilizzo tout court di harwdare + software; invece, in ambito IoT, l'appalto di servizi serve proprio alla fruizione anche dell'hardware e del software.

Contratto d'appalto vs. contratto d'opera

Questi due tipi di contratti sono molto simili - salvo per il fatto di utlizzare ad un'organizzazione imprenditoriale (appalto) od utilizzare mezzi prevalenetemente propri (contratto d'opera) -, perciò quando si ha appalto si può anche applicare in via analogica la disciplina del contratto d'opera.

Addirittura, alcuni ritengono che quando si abbia contratto di prestazione d'opera intellettuale, proprio per questo particolare oggetto del contratto non si possa comunque avere appalto, a prescindere dall'utilizzo di mezzi imprenditoriali, ma solo contratto d'opera (il contratto d'opera intellettuale è un particolare contratto d'opera espressamente disciplinato dal c.c., ma cui si applicano anche le norme del contratto d'opera). [[Category:{{{topics}}}]]